140x140

800 713 713

e-mail:info@gayhelpline.it
140x140

WORLD AIDS DAY - 60% DEI TESTATI HA AVUTO RAPPORTI A RISCHIO. NECESSARIO SOSTEGNO CHECK POINT GIA' ATTIVI SUL TERRITORIO

In occasione del World AIDS Day - Giornata Mondiale Contro l'AIDS - 1 dicembre, Gay Help Line 800713 713 - numero verde nazionale, che riceve circa un terzo di chiamate su salute, HIV e prevenzione -  e  Arcigay Roma pubblicano i dati del servizio di testing HIV, effettuato presso check-point specifico e gratuito. Il dato è relativo al periodo post lock down, ed è da evidenziare come ancora ad oggi sia difficile l'accesso al test. L'analisi ha infatti evidenziato e confermato una forte richiesta di servizi di questo tipo sul territorio, in orari e luoghi non ospedalieri, e ad oggi le poche realtà presenti sui territori sono gestite solo su base volontaria o con fondi limitati.

Pertanto facciamo appello alle Istituzioni, al fine che stanzino i fondi per supportare i checkpoint per le malattie sessualmente trasmissibili ed HIV, evitandone la chiusura, come avviene nelle principali città europee. 

I dati del servizio hanno rilevato che l'87% dei testati è di sesso maschile e l'80% è omosessuale. Un dato importante è che il 20% dei testati non aveva mai effettuato un test HIV, a conferma dell'importanza del servizio nel raggiungere un target che non si rivolgerebbe al servizio ospedaliero. Il 64% dei testati infatti preferisce servizi di test in ambito non ospedaliero, simili a quelli del checkpoint. Il 26% dei testati invece ha meno di 25 anni, categoria particolarmente a rischio e vulnerabile per mancanza di informazione.
Allarmante che il 60% dei testati, dato in crescita, non ha usato il preservativo almeno in un rapporto durante l'anno, esponendosi così ad alto rischio.
 

Qui se vuoi aiutarci a non far chiudere il Checkpoint: https://buonacausa.org/cause/prevention-is-better